Barf o Bapf

 

Lupovet si affida a “BAPF” = Biologicamente Appropriato Pressed (pressato a freddo lupovet) Food

 


Il comprovato concetto BAPF con una struttura proteica sana

... pratico e biologicamente completo ...


Vantaggi del Lupovet BAPF comprovato da esami biochimici (prodotto finale) delle Proteine … materie prime e prodotti finiti in comparazione


L'aumento della sensibilità cutanea e intestinale dei cani è stato da decenni oggettivamente rilevato da un punto di vista veterinario. Perché è così ?!

Caro visitatore, dovresti voler capire quali sono le cause e il contesto di questo aumento della sensibilità, lasciateci infondere un po 'di scienza qui.

 Dopo ogni assunzione di cibo si ha una moderata infiammazione "normale" nell’organismo, dal momento che OGNI assunzione di proteina è più o meno un corpo estraneo. 

Questo però in natura non si verifica ed è quindi piuttosto strano; tanto più che è possibile misurare questa reazione fisico / biochimica tramite analisi biochimiche.

MA.. con il nostro metodo di produzione esclusivo aQuapress tale infiammazione diminuisce.

Con la consueta Sierologia indiretta del paziente (=prova di eventuali agenti aberranti di frazioni di anticorpi) FORSE si possono dimostrare le cause legate all’alimentazione dei ricorrenti problemi cutanei e intestinali.

Inoltre è possibile, attraverso questo sistema, mettere a confronto la dimensione della struttura della proteina, prima e dopo la lavorazione finale.

E’ possibile effettuare una ricerca diretta delle cause mettendo a confronto la dimenzione della struttura biochimica delle protiein prima e dopo il processo di produzione.

Un metodo oggettivo per determinare le variazioni della struttura proteica è l’Elettrolisi su gel  di poliacrilammide  in presenza  di  sodio  dodecil solfato     SDS-PAGE

Il nutrimento fisiologico top standard (Gold-Standard) è rappresentato dalla carne cruda di Agnello (banda 1).

Dopo la cottura della carne senza pressione si ottiene l’immagine della banda 2, che anche nella banda 4 con aQaupress-lupovet rimane conservata!

9cafbac8c4

Questa è una prova INDISCUTIBILE che attraverso il delicato metodo di produzione Lupovet NON SI VERIFICANO rilevabili modificazioni della proteina.

Pertanto non è necessario che il corpo esamini l'assorbimento di sostanze immunologicamente intense: il corpo è meno irritato.

Questo è ottimale! perchè l'intestino e la cute sono fondamentalmente più stabilizzati e quindi più tolleranti verso "errori alimentari". La carne cotta senza pressione (come a casa ) subisce quindi le stesse modificazioni che subisce nel nostro processo Aqua-Press 

Questa è una scoperta rassicurante per quanto riguarda gli effetti allergenici della qualità dei mangimi che conferma la nostra esperienza positiva a lungo termine, per la prima volta supportata da analisi biochimiche della proteina quindi secondo un metodo scientifico riconosciuto.

ec15cf87a0

 

BARF = Biologically Appropriate Raw Food   oppure  BAPF = Biologically Appropriate Pressed Food

                     (Biologicamente Appropriato Cibo Crudo)                                                            ( Biologicamente Appropriato Pressato a freddo Lupovet!)

 

L'espressione BARF proviene dall'America dove l'abbreviazione BARF inizialmente stava per "Born Again...Raw Feeders" che tradotto vuol dire "Rinato con Cibo Crudo". In seguito, un ulteriore cambiamento del significato dell'abbreviazione BARF diventò "Bones And Raw Foods" (Ossa e Cibo Crudo). 

Noi della Lupovet abbiamo inventato il termine BAPF (Biologically Appropriate Pressed Food) , Biologicamente Appropriato Cibo Pressato per, da un lato dimostrare la vicinanza alla BARF e dall'altro i vantaggi igienici.

 

9e0c6535b2

Vantaggi BARF

  • la buona sensazione di dare al proprio cane il miglior fabbisogno
  • avere l'esatta conoscienza sulla composizione del cibo
  • facilmente digeribile, di conseguenza, ridotta quantità di feci, perlomeno quando i carboidrati sono cotti
  • eventuale miglioramento della cute/pelo e stabilizzazione del tratto gastro-intestinale
  • contenuto naturale degli ingredienti

 

Svantaggi BARF

  • possibile rischio di una composizione non appropriata
  • rischio di sovra-fornitura di minerali e oligoelementi rispetto ai valori standard raccomandati che può portare a relative patologie
  • rischio di lesioni ossee (fratture dentali, lesioni intestinali) e anelli tracheali che possono scorrere sulla base della lingua e incastrarsi nella gola

 

Rischio di Infezioni

  • parassiti (tenie, trichine, protozoi)
  • virus (Herpes virus Aujeszky attraverso carne di maiale cruda)
  • batteri (Salmonella principalmente da carne di pollame cruda ATTENZIONE: agenti patogeni umani! Clostridiaattraverso somministrazione di polmoni e carne tendinea; Shigellen, Yersina, Listeria, Campylobacter, E. Coli)
  • nessuna conservazione frigorifera, neanche il congelamento, può uccidere in modo sicuro gli agenti patogeni

c8b4743e4c

                                                                                                                     Salmonella al microscopio

 

 

BARF si..o..no??

In ogni caso, prima di passare alla BARF, ha un senso effettuare un esame per stabilire alterazioni dei valori ematici che, nei migliori dei casi possono indicare una malattia pregressa o sbilanciamenti del metabolismo esistenti. Meglio se questo fosse chiarito prima anche clinicamente in quanto ciò ha anche conseguenze sul cambiamento della razione alimentare.

Ad esempio, se il cucciolo/cane giovane è soggetto a disturbi dello sviluppo osseo (es. OSD ossia Osteocondrite disseccante, o displasia dell'anca) il rapporto tra calcio e fosforo e i relativi livelli e modalità di somministrazione (idrossiapatite ossea naturale e insolubile rispetto ai composti minerali solubili) sono fondamentali per la salute. Sfortunatamentel'effetto nutrizionale del bilanciamento Ca/P dell'osso (=idrossiapatite) è scientificamente incompreso e sottovalutato dal consumatore.

 

Rischio di Infezioni

Il rischio di una infezione tramite BARF è è innanzi tutto per il cane che se ne nutre e, in secondo luogo, per la persona che prepara il cibo contaminato/infetto e che quindi manipolandolo si infetta egli stesso. 

I cani prendono la salmonella senza ammalarsi ma, secernono la salmonella!!... rappresentano quindi un rischio di infezione da NON SOTTOVALUTARE per l'essere umano.

In uno studio di JOFFE l' 80% delle razioni di carne cruda sono risultate contaminate e il 30% dei cani così alimentati risultavano positivi. Questi agenti patogeni sono relativamente resistenti; si moltiplicano anche a 10° C fino a 50°C e richiedono una temperatura di 70°C per 10 minuti per essere uccisi.

La carica batterica di Salmonella è molto alta per la carne di pollo. Pertanto, se il cane vive a stretto contatto con la famiglia, con soggetti immunodepressi (bambini, donne in gravidanza) tale tipo di alimentazione dovrebbe essere vietata. I cani sono spesso privi di sintomi ma, i loro escrementi possono contenere la salmonella che può quindi essere trasmessa a all'uomo.

Un altro rischio di infezione virale sta nell'utilizzo di carne cruda di maiale (o non sufficientemente cotta) che può contenere il virus Aujeszky. Il consumo porta in breve tempo alla morte del cane. 

Un altro tipo di protozoo che può infettare i cani alimentati con carne cruda è il Neosporum Caninum. L'infezione è dovuta principalmente all'assunzione di cisti tissutali presenti nella placenta dei bovini; ma anche attraverso l'assunzione di carne infetta di coniglio. Spesso i segni clinici non appaiono; solo i cani giovani manifestano i sintomi soffrendo di pregressiva paralisi ascendente degli arti posteriori. Il problema è l'escrezione delle oocisti tramite le feci di cani infetti sui liberi pascoli, in quanto i bovini ne vnegono a contatto e si infettano, recando loro problemi di fertilità e aborti.

Cani e gatti possono anche essere infettati da Tenie in stadio intermedio, presnti nelle carni crude. Le fasi intermedie vengono uccise solo con surgelazione inferiore ai -18°C per tre giorni o mediante cottura.

 

Rischio di lesioni

La somministrazione di ossa può causare lesioni come fratture dentali, lesioni intestinali e stitichezza caussata da feci ossee. Si consiglia cautela quando si somministra la trachea poichè gli anelli tracheali possono scorrere sulla base della lingua e incastrarsi nella gola. Gli anelli tracheali dovrebbero quindi essere sempre accuratamente tagliati scrupolosamente prima di somministrarli.

 

Rischio di eccesso o insufficienza di nutrienti, oligoelementi, minerali, vitamine

Anche il rischio di carenza di nutrienti è un aspetto molto importante nell'alimentazione BARF.

Di seguito alcuni esempi.

Particolarmente imprtante è l'apporto di minerali e, nei cuccioli in creschita, in particolare il rapporto Ca/P e le loro quantità. Dovrebbe idealmente essere di  1,5:1.

Il Calcio è importante per la stabilità ossea, la coagulazione del sangue e la contrazione muscolare. La mancanza di Calcio porta al rilascio di calcio dalle ossa e quindi all'osteoporosi o, durante la fase di crescita, all'osteodistrofia a causa di un eccesso permanente dell'ormone Paratiroideo. Inoltre una grave carenza di Calcio può portare a convulsioni e crisi epilettiche. Un eccesso di Ca promuove disturbi dello sviluppo osseo (HAZEWINKEL, HA: Tijdschr Diergeneeskd. 1986 1 dicembre; 111 (23): 1197-204 e ad es. DÄMMRICH, K. 1989, ZENTEK, J. 2006 release personale). L'eccesso di Ca idrosolubile interferisce anche con l'assorbimento di altri nutrienti come ad es. Zinco, Magnesio e Ferro e può causare sintomi da carenza.

Anche il Fosfato naturale da Idrossiapatite è importante per l astabilità ossea nonchè dei denti, cosìcome per la produzione di energia, la struttura delle pare ti cellurlari, come parte del nucleo e come sostanza tampone nel sanue. L'eccessivo assorbimento di Fosforo , ad esempio attraverso grandi quantià di carne rossa e fegato (ricchi di fosforo), causano sintomi di carenza di Ca poichè l'assorbimento di Ca nell'intestino è disturbato.

Gli errori di somministrazione degli Oligoelementi nel  caso di carenza di Rame, porta ad una deficit di pigmentazione del mantello.

Una carenza di Zinco può causare dermatiti e limita l'azione del Sistema Immunitario nel quale gioca un ruolo di modulazione. Invece una carenza di Zinco provoca anemia emolitica.

anche con l'apporto di vitamine è necessaria cautela.

Ricco di Vitamina A è ad es. il fegato. La carenza di vitamina A aumenta il rischio di calcoli alla vescica poichè aumenta l'escrezionedi Ca; porta all'abbassamento della vista, secchezza della cute e perdita di pelo.

Una carenza di vitamina D porta alla mobilizzazione del Ca dalle ossa e al rilascio diFosfato dallo scheletro e qunidi al rachitismo e osteoporosi. L'ipervitaminosi D porta a una demineralizzazione delle ossa, calcificazione dei tessuti molli, in particolare i reni, l'endocardio e le pareti dei vasi.

 

In sintesi, si dovrebbe considerare da un punto di vista veterinario:

  • in presenza di cani malati, la BARF non è sempre adatta; quindi è consigliabile prima eseguire un esame clinico e del sanue per rilevare eventuali anomalie patologiche
  • la BARF  deve essere somministrata solo dopo un calcolo dettagliato e professionale della razione al fine di evitare la carenza o l'eccesso di nutrienti, vitamine, minerali e oligoelementi
  • la BARF è stata copiata dall'alimentazione del lupo ma, non abbiamo più lupi con noi!! Nell'evoluzione del cane egli si è adattato a nutrirsi con gli avanzi dell'alimentazione umana ad alto tasso di amido; il risultato è che il cane, da circa 15000 anni, possiede 10 geni in più rispetto al Lupo, per la digesione degli amidi. A tal proposito si deve considerare che molte prede del Lupo sono i roditori (= Granivori) che preferiscono nutrirsi con semi di erba. Peranto potrebbe verificarsi una carenza di carboidrati passando alla BARF.
  • l'igiene è molto importante quando si manipola la materia prima, al fine di evitare le infezioni.